Pomeriggi d’inverno 2016/17

///Pomeriggi d'inverno 2016/17

Giardinetti

Giardinetti può essere considerato una favola moderna, un luogo metaforico dove curiosi personaggi intrecciano le loro storie. Un’analisi per nulla convenzionale dei sentimenti che animano l’infanzia (dei figli) e l'età adulta (dei genitori): emozioni, desideri, energie istintive, lotte, immaginazione esplosiva.

Game Over

Tra realtà e finzione Game Over indaga la famiglia e il rapporto d’amore concreto che lega chi ne fa parte, e l’influenza che la tecnologia, la virtualità e la digitalizzazione hanno sulle nostre vite.

Il ritorno di Irene

Scrivere uno spettacolo per bambini che parli della guerra in generale e della Prima Guerra Mondiale in particolare è un esercizio non da poco. Gigio Brunello, Gyula Molnar e Alberto De Bastiani scelgono di raccontarla dando voce non agli uomini ma alle case.

Ahia!

In quel luogo dove le anime si preparano a nascere per la prima o per l’ennesima volta, c’è un problema: una piccola anima proprio non ne vuole sapere di venire al mondo. Possibile? Tutti fanno la fila e si danno dei gran spintoni pur di vedere com’è fatta la vita… e lei invece proprio non ne vuole sapere.

Zac_Colpito al cuore!

Zac, sicuro di sé e abile nell’inventare storie di draghi e cavalieri coraggiosi, si presenta così: “Sono Zac, scrivo storie d’avventura. Questo è tutto”. Sembra tutto perfetto, finché non gli chiedono di scrivere una storia d’amore. L’amore? ma l’amore non fa per lui, l’amore non ha nulla in comune con il coraggio e l’avventura!

Pecorelle

Così, in modo sorridente e giocoso, il momento del “prender sonno” diventa un gioco dell’immaginazione, da costruire con tanti piccoli gesti rituali – contare le pecorelle per esempio - cui abbandonarsi con gioia e serenità e fiducia, senza ansia, anche quando il sonno stenta ad arrivare.