Sulla riva del mare, in una vecchia piccola capanna, viveva un pescatore assieme
a sua moglie. Vivevano in grande povertà: lui ogni mattina andava a pescare con
la sua rete, lei si sedeva davanti alla porta a filare e lo aspettava per cucinare il
pesce che lui portava. Ma un giorno…

Lo spettacolo, curato da Roberto Piaggio, è tratto da una fiaba popolare
raccontata da Aleksandr Puškin, e ripresa anche dai fratelli Grimm.
Lo spettacolo nasce per essere portato nelle scuole (scuola dell’Infanzia e Primo
ciclo della Primaria), e gioca, com’è tipico in molte fiabe, sulla ripetitività
coinvolgendo così i piccoli spettatori nella suggestione del ripetersi delle parole-formula
con cui il vecchio pescatore chiama il pesciolino d’oro: pesciolino d’oro
che abiti nel mare // vieni a riva che ti devo parlare.
La scenografia, agile e colorata, usa del legno recuperato sulla spiaggia a evocare
la presenza del mare, così importante nella storia.

Gallery