Gorizia – Nova Gorica

Giardino del Municipio

mercoledì 31 agosto ore 18.00

per tutti

Il Gran Ventriloquini

La storia è quella del gran Ventriloquini, un artista in decadenza capace solo di raccontare brutte barzellette che grazie ai suoi pupazzi riesce a rinnovarsi e a stare al passo coi tempi.
Lo spettacolo è frutto di una ricerca decennale nell’ambito della vocalità: dopo studi di canto, beat box e rumorismo, Max Pederzoli ha trovato nel ventriloquismo il linguaggio perfetto per unire la sua passione per la ricerca vocale al teatro di figura e alla magia.
La scenografia è stata concepita da Creativity Lab di Luca Mercatelli, esperto di meccanismi magici e costruttore di grandi illusioni.

Compagnia Madame Rebinè
Di e con Max Pederzoli
Consulenza artistica Mario Gumina, Andrea Fidelio e Romina Ranzato
Costumi Elettra Del Mistro
Scenografia Luca Mercatelli
Luci Stefano Razzolini
visual Laura Fanelli
produzione Madame Rebinè
con il sostegno di Barabao Teatro, Carichi Sospesi e Accademia Perduta/Romagna Teatri
per sapere di più sulla compagnia https://www.madamerebine.com

Sala Dom Franc Močnik – via San Giovanni 12

mercoledì 31 agosto ore 19.00

dai 9 anni in su

Eutopia

Spettatrici e spettatori a tavolino, coinvolti in un’esperienza ludica e multisensoriale sui grandi temi della terra e della natura. Questo è Eutopia, lo spettacolo della compagnia svizzera Trickster℗ che nasce dal desiderio di esplorare un diverso paradigma del “fare insieme”, andando alla ricerca di risposte a domande che riguardano la collettività. Come vivere insieme dopo tutti questi mesi di isolamento? Come coesistere con la pluralità delle forme in natura, senza danneggiarla e senza negare il nostro “essere umani”? Eutopia coinvolge i partecipanti, li interroga e li rende partecipi delle storie che scaturiscono dalle loro azioni. L’atto collettivo diventa così strumento per delineare mondi possibili, che mettano al centro narrazioni e visioni per ricomporre una frastagliata geografia in continua trasformazione. In Eutopia la compagnia Trickster℗ coniuga performance, installazione e game design, trascinando il pubblico in uno spettacolo coinvolgente e dal finale sempre diverso e inaspettato.

 

Informazioni: prenotazione per max 18 persone a replica, in italiano (o in inglese)

Trickster Teatro (Svizzera)
Concetto e realizzazione Cristina Galbiati & Ilija Luginbühl
Collaborazione artistica Simona Gonella, Yves Regenass
Collaborazione al game design Pietro Polsinelli | Spazio sonoro originale Zeno Gabaglio Mastering Lara Persia – Lemura Recording Studio
Occhio esterno Martina Mutzner
Assistenza e collaborazione alla costruzione Arianna Bianconi Grafica e consulenza all’allestimento Studio CCRZ
Foto e trailer Giulia Lenzi Produzione Trickster-p LAC Lugano Arte e Cultura
Co-produzione Theater Chur ROXY Birsfelden Südpol Luzern TAK Theater Liechtenstein FOG Triennale Milano Performing Arts
Residenza di creazione Le Grütli – Centre de production et de diffusion des Arts vivants
Con il sostegno di Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura DECS Repubblica e Cantone Ticino – Fondo Swisslos Città di Lugano per sapere di più sulla compagnia https://trickster-p.ch/

Casa Krainer , via Rastello 43

giovedì 1 settembre ore 17.00

dai 10 anni in su

Eutopia

L’esperienza di cui narra il libretto non SONO NELL’ORCO nasce a Monaco di Baviera allo Stadtmuseum. Una sala del museo è stata, per Bettini e Molnár, il cantiere di scrittura scenica dello spettacolo Le radici di Kaspar, dove alcuni personaggi hanno visto la luce e certe intuizioni hanno preso forma. Lo spazio museale, raccogliendo le tracce materiche della ricerca svolta durante l’allestimento, divenne un’esposizione. Fatalmente il Museo, alla fine delle repliche dello spettacolo ne volle acquisire i materiali. I sei burattini e le scenografie sono ora custoditi allo Stadtmuseum di Monaco. L’edizione tedesca di questo libretto, in forma di fumetto, si proponeva come un catalogo “sui generis”, che portasse le tracce delle diverse fasi del rapporto creativo tra i due artisti e il Museo.
La presentazione di questa Seconda Edizione del libro, abbinata all’esposizione di alcuni materiali e alla narrazione dei due autori, è nata con l’intento di condividere con il pubblico italiano questa ricca e variegata esperienza, e desidera essere una piccola riflessione sulla caducità, sull’arte effimera del teatro, su quello che scivola nell’oblio e quello che resta e genera altre forme.

Informazioni: prenotazione per max 15 persone a replica

di e con Francesca Bettini e Gyula Molnár

Cortile interno del B&B 1848 – Chef’s Rooms (via Rastello 62)

giovedì 01 settembre ore 18.00

dai 15 anni in su

Tarzan

Tarzan delle scimmie, quello dei venticinque romanzi di Edgar Rice Burrougs, appena vede Jane si innamora di lei. Per lei rinnega secoli di oscuro e lontano passato, abbandona la sua caverna di uomo primitivo e il gonnellino di antilope, e si precipita a Baltimora per chiederla in moglie. Ma gli va male.
Qui inizia il nostro racconto. Tarzan decide di tornare nella sua foresta. Ma, di nuovo, qualcosa non va. Tutto non va. Però Tarzan non se ne accorge e si aspetta da un momento all’altro di essere di nuovo riconosciuto Re.
Finalmente la foresta gli risponde, la grande scimmia Kala, sua madre adottiva ormai morta, gli risponde, Cita gli risponde. Lo travolgono con risposte emozionanti, vivaci, colorate: troppo? Sì, alcune sembrano troppo colorate.
Toccherà a lui scoprire la realtà, da solo, dopo aver fatto una scelta libera. Libertà inevitabile per un uomo, che però Tarzan avrebbe tanto voluto evitare.
Informazioni: prenotazione per max 20 persone

di e con Claudio Montagna

SNG- Slovensko Narodno gledališče Nova Gorica

giovedì 01 settembre  ore 19.00

dai 16 anni in su

Book is a Book is a Book

I libri, oggetti affascinanti e misteriosi, aprono finestre su altri mondi e consentono di viaggiare nel tempo e nello spazio. Questa considerazione è stata il punto di partenza per l’elaborazione dello spettacolo Book is a Book is a Book della compagnia Trickster℗ che, dopo alcuni lavori sull’utilizzo di spazi scenici alternativi, ha fatto diventare il libro stesso uno spazio da esplorare. Nasce così una performance in cui lo spettatore, munito di auricolari, si muove tra le pagine di un percorso, un vero e proprio viaggio fatto di immagini, parole, suoni. Esplorare il libro in sincrono con l’audio, immergersi nelle atmosfere sonore che crea, mentre intorno lo spazio reale muta e si fa più scuro o più chiaro, diventano quindi azioni uniche che ci connettono da vicino con quei momenti, sempre più rari, in cui spazio e tempo si dilatano e la nostra mente si concede al piacere dell’immaginazione. In un momento storico che sembra privilegiare i grandi numeri, Trickster℗ rivendica la convinzione che l’incontro con la proposta artistica debba essere innanzitutto immersiva e personale.
Informazioni: prenotazione per 28 persone a replica, in inglese (o in italiano)

Trickster Teatro (Svizzera)
Concetto e realizzazione Cristina Galbiati & Ilija Luginbühl
Voce Gabriella Sacco (versione italiana e inglese)
Dorit Ehlers (versione tedesca) Liliane Hodel (versione francese)
Dramaturg Simona Gonella
Collaborazione artistica Yves Regenass
Spazio sonoro Zeno Gabaglio
Editing and mixing Lara Persia – Lemura Recording Studio
Progetto grafico Studio CCRZ
Assistenza e illustrazioni Arianna Bianconi
Implementazione informatica Roberto Mucchiut
Trailer Giulia Lenzi
Produzione Trickster-p , LAC Lugano Arte e Cultura
Co-produzione far° Nyon; Theater Chur ; ROXY Birsfelden; TAK Theater Liechtenstein;
BLICKWECHSEL – Festival am Puppentheater Magdeburg; FOG Triennale Milano Performing Arts
Con il sostegno di
Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura
DECS Repubblica e Cantone Ticino – Fondo Swisslos
Municipio di Novazzano
Fachausschuss Tanz & Theater BS/BL
Kulturförderung Kanton Graubünden / Swisslos
Percento culturale Migros
Fonds culturel de la Société Suisse des Auteurs (SSA)
Landis & Gyr Stiftung
Stiftung Dr. Valentin Malamoud
Schweizerische Stiftung für den Doron Preis
Boner Stiftung für Kunst und Kultur
Fondazione Winterhalter
Anny Casty-Sprecher Stiftung
per sapere di più sulla compagnia https://trickster-p.ch/

Sala Incontro, via Veniero 1, borgo San Rocco

giovedì 01 Settembre 20.00

dai 13 anni in su

Relazioni Necessarie

Lo spettacolo nasce dalla necessità di parlare di famiglia in chiave ironica, senza banalizzare o semplificare le dinamiche che in essa si instaurano, ma guardandole con interrogativi e senso critico.
In scena, un grande e polveroso Album di Famiglia, riproposto in versione libro Pop Up, con le sue fotografie che prendono vita e si animano attraverso l’utilizzo di sagome e figure di carta. La protagonista è Matilda, una giovane ragazza che racconta le vicende della sua famiglia di origine, del suo diventare grande tra vicissitudini e abitudini che si ripetono in mezzo a vizi, manie e imposizioni dettate da una società che si nutre di luoghi comuni, convenzioni e stereotipi.
In Relazioni necessarie ci si può riconoscere e accogliere parole importanti come “dipendenza”, “dolore” o “relazioni” e riflettere su azioni che ci vedono protagonisti ogni giorno all’interno delle nostre o altrui famiglie. Sta infine sempre a noi osservare le dinamiche e riconoscerle. Per prendere distanza o restare, allontanarci o ritornare. A volte anche perdonare.

Spettacolo realizzato nell’ambito di Progetto Cantiere 2020- 2021.
Il progetto promuove un percorso di accompagnamento alla produzione per giovani artisti e compagnie di Teatro di Figura nazionali ed europee, attraverso residenze teatrali e seminari.
Il CTA è partner del progetto assieme alla Compagnia Controluce Teatro d’Ombre (Torino), alla  Compagnia Is Mascareddas (Cagliari), al Teatro del Buratto (Milano), all’Ass. Micromacro (Parma) e al Teatro del Drago (Ravenna).

Ideazione e interpretazione Valentina Lisi
Regia, ideazione e cura dell’animazione Nadia Milani
Scene e sagome Valentina Lisi
Drammaturgia Nadia Milani e Valentina Lisi
Voci Arianna Aramo, Roberto Baruffini, Fernanda Caselli, Miriam Costamagna,
Patrizia Favaron, Andrea Lopez Nunes, Rosa Maniscalco, Giuseppina Meucci
Sguardo esterno: Beatrice Baruffini
Con il sostegno di Officine CAOS, Torino
per sapere di più sulla compagnia https://lizardcartoontheatre.wordpress.com/

SNG- Slovensko Narodno Gledališče Nova Gorica

giovedì 01 Settembre  ore 21:00

 dai 16 anni in su

Book is a book is a book.

Trickster Teatro (Svizzera)

informazioni:prenotazione per max 28 persone a replica, in italiano o in inglese

Sala Dom Franc Močnik – via San Giovanni 12

venerdì 02 Settembre ore 17:00

dai 9 anni in su

Eutopia

Trickster Teatro (Svizzera)

informazioni: prenotazioni per 18 persone a replica in italiano (o in inglese)

Kulturni Dom, Gorizia

venerdì 02 Settembre ore 18.00 e ore 21.00

dai 6 anni in su, senza parole

Dal vivo!

In uno spazio che funge da officina-laboratorio, Philippe Lefebvre, immerso nella penombra, cerca di ridar vita ai materiali inutilizzati, accumulati negli anni: utensili da cucina, stoviglie, candelieri, piccoli impianti meccanici, dimmer a manovella, lenti, specchi e diapositive che si animano…
Un dispositivo teatrale di una ventina di piccole macchine di proiezione che, attraverso la poesia della loro meccanica autonoma, trasformano oggetti in immagini in movimento. Senza filtri tecnologici, con solo luce e movimento. Ogni riflesso, ogni trasparenza, ogni ombra o rifrazione della luce diventa la componente di dipinti animati di cui il pubblico è spettatore e autore. Ascoltando il rumore dei motori, secondo le variazioni di luce, il pubblico crea infatti la propria storia in un avanti e indietro tra ciò che è acceso e ciò che è proiettato. Le particelle di luce alimentano un paesaggio in perenne costruzione.
Questo lavoro sull’espressione della luce e dell’ombra è stato avviato nel 2005 con un’installazione commissionata dalla Channel/Scène Nationale de Calais per i bambini.

Flop/Philippe Lefebvre (Francia)
UNE C O-PRODUCTION :
Le Channel, Scène Nationale de Calais,
A.T.H. Associés / Lili Désastres.
per sapere di più sulla compagnia https://www.floplefebvre.fr/

Casa Krainer, via Rastello 43

venerdì 02 Settembre ore 18.30

dai 10 anni in su

Presentazione teatrale del libro a fumetti “non sono nell’orco”

di e con Francesca Bettini e Gyula Molnár

informazioni:prenotazioni per max 15 persone

Piazza Vittoria, Gorizia e in contemporanea da Delpinova ulica, Nova Gorica

venerdi 02 Settembre ore 19.00

per tutti

Festival GOtropolis / KD Teater na konfini. passeggiata transfrontaliera con le giraffe (pupazzi giganti).

per saperne di più
http://www.tnk.si/gotropolis/

Cortile interno del B&B 1848 – Chef’s Rooms (via Rastello 62)

venerdì 02 Settembre ore 19.30

dai 15 anni in su

Silos

un omaggio a Pasolini attraverso la ricerca di un giovane nell’anno 2099
“Mi chiamo Daniel e sono del novantanove. Duemila e novantanove… Io questo Pasolini non lo trovo da nessuna parte. Probabilmente è finito nei silos. Là dentro infatti stanno ammucchiate da anni tutte quelle inutili scritture di righe brevi, lunghe e le pagine piene. Di sicuro dovrò andare a cercare là.”
Inizia così un percorso che conduce un ragazzo poco più che ventenne, tormentato come lo sono i suoi coetanei, a scoprire il modo di trasformare il tormento in bellezza, e la bellezza in salvezza.
Grazie a una bellissima giovane donna (Mnemosine, la dea della memoria e madre delle muse) Daniel scopre Pier Paolo Pasolini e questa rivelazione lo sconvolge. La sincerità, il desiderio di assoluto, l’amare sconfinato, il saper tradurre ogni tormento in estasi di parole, il gridare con immagini e racconti la sua fede nei valori e l’odio per l’ipocrisia del giovane autore, fanno scoprire a Daniel un modo di vivere e di pensare che nemmeno immaginava. Nel 2099, infatti, non si mira che a produttività, velocità e certezza e non c’è spazio per la vastità delle idee, per il dubbio o per le alternative.

informazioni: prenotazione per max 20 persone

di e con Claudio Montagna
una produzione CTA – Gorizia

Cortile interno del B&B 1848 – Chef’s Rooms (via Rastello 62)

sabato 03 Settembre ore 18.00

dai 15 anni in su

Tarzan

di e con Claudio Montagna

informazioni:prenotazione per max 20 persone

Kulturni Dom, Gorizia

sabato 3 settembre ore 19:30

Dai 12 anni in su

M.A.R.

In M.A.R si parla di memoria non solo come elemento formato dalle esperienze personali di ogni singolo, ma come piccoli frammenti di esperienze che ci circondano: la memoria dei propri antenati, della società e anche quella che abita gli spazi che frequentiamo.
Sul palco s’intrecciano due storie: la vita di una casa, con un secolo di storia sociale, familiare ed economica e una riflessione tecnico-poetica sugli spazi e sul loro significato. Lo spettacolo propone quindi un viaggio attraverso materiali come legno, carta, fotografie, utensili di uso quotidiano, disegni che, insieme a un esercizio corporeo di movimenti precisi, costruiscono uno spazio di pensiero in continuo movimento.
Definito pezzo teatrale d’autore, M.A.R esplora la manipolazione degli oggetti attraverso un lavoro coreografico del corpo con i materiali di lavoro; oggetti raccolti tutti attorno alla costruzione di uno spazio specifico: la casa. E poi le voci di chi ha voluto ricordare e condividere la propria storia per portarla al presente.

informazioni:prenotazione per max 40 persone, in italiano

Andrea Diaz Reboredo (Spagna)
Di e con Andrea Díaz Reboredo
occhio esterno Xavier Bobés Solá
costruzione oggetti Andrea&Pablo Reboredo(s)
Musiche di Dani Leon
Distribuzione Ikebanah Artes Escénicas
Per sapere di più della compagnia http://andreadiazreboredo.com

SNG – Slovensko Narodno Gledališče Nova Gorica

sabato 3 settembre ore 20:30

dai 15 anni in su

Book is a book is a book

Trickster Teatro (Svizzera)

informazioni: prenotazioni per max 28 persone, in italiano o in inglese

Sala Dom Franc Močnik – via San Giovanni 12

domenica 4 settembre ore 17:00

dai 9 anni in su

Eutopia

Trickster Teatro (Svizzera)

informazioni: prenotazioni per 18 persone a replica, in italiano o in inglese

Kulturni Dom, Gorizia

domenica 4 settembre ore 18:30

dai 15 anni in su

Exit

C’era una volta…il silenzio.
Uno spazio vuoto, sei leggii e sei musicisti che sono anche attori, burattinai e cantanti. E poi un candeliere, una bambola, della carta e dei giocattoli.
Signore e signori, ecco a voi Exit!
Arriva a Gorizia in prima assoluta la nuova produzione di Studio Damùza & Fekete Seretlek di Praga realizzata espressamente per il progetto europeo Puppet & Design.
Exit è cabaret, è musica folk elettronica dal vivo, è suoni, tanti suoni, di materiali diversi.
Ogni oggetto ha il suo ruolo musicale ed è strumento sonoro che trova un senso in questo bizzarro contesto; ogni elemento ha una composizione basata su frammenti tratti dai racconti brevi di Andersen. Le immagini sono interpretate attraverso il suono degli oggetti

informazioni: senza parole

Fekete Seretlek & Studio Damúza (Rep. Ceca)
Regia Matija Solce
Musica Matija Solce, Ivo Sedláček and Fekete Seretlek
Set design Jana Nunčič, Matija Solce, Jiří N. Jelínek
protagonisti Anna Bubníková, Pavol Smolarik, Jan Meduna, Ivo Sedláček, Jiří N. Jelínek, Matija Solce
Produzione Studio Damúza and Art Frame Palac Akropolis
Per sapere di più delle compagnie https://damuza.czhttp://feketeseretlek.cz

Cortile interno del B&B 1848 – Chef’s Rooms (via Rastello 62)

domenica 4 settembre ore 19:30

dai 15 anni in su

Silos

di e con Claudio Montagna

informazioni:prenotazione per max 20 persone

Informazioni e prenotazioni telefoniche da lunedì 22 agosto 2022
tel 3351753049
Dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:30
Biglietto intero 8€
Ridotto 6€ (under 25 – over 65)
Il gran ventriloquini ingresso libero
non SONO NELL’ORCO ingresso gratuito su prenotazione