drammaturgia di Serena Di Blasio e Antonella Caruzzi
occhio esterno di Roberto Piaggio
elementi di scena di Stefano Podrecca e Luigina Tusini
con Serena Di Blasio

Un paio di scarpe può dirci molto della persona che le porta: dalla foggia, dall’uso che ne fa e dall’attenzione che riserva loro,
ci racconta da dove arriva e dove sta andando.
Le scarpe sono state spesso un accessorio determinante per tutti gli uomini, ma in particolar modo per i viandanti, per chi emigra e per chi è costretto a lunghi viaggi a piedi.
In questo spettacolo si raccontano alcune storie yiddish, ironiche e divertenti, tratte di racconti di Isaac Bashevis Singer e di Ben Zimet.
Protagoniste, sono proprio le scarpe assieme al mitico villaggio polacco di Khelm, famoso per la stupidità “geniale” dei suoi abitanti.

Condividi questo post!